Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc odio purus, tempus non condimentum eget, vestibulum.

FOLLOW
Follow
Top

Si fa presto a dire crema spalmabile : i segreti per capire se è di qualità e come farla in casa

Uno dei possibili modi di consumare il cioccolato è la crema spalmabile.

I bambini ne vanno matti  perché la possono prendere con le dita, spalmare sul pane…ma da alcuni anni è diventato un business anche rivolto agli adulti  che sempre più si sono avvicinati al prodotto.

Questa moda ha fatto sì che ogni laboratorio proponga la sua crema.

E in base alla collocazione regionale, si sono create creme spalmabili alla nocciola (soprattutto in Piemonte), alla mandorla o al pistacchio (soprattutto al sud) e in base al tipo di cioccolato si trovano creme fondenti, al latte o bianche.

Come orientarsi tra tutte queste offerte e come individuare una crema spalmabile di qualità?

Per anni e anni il mercato è stato monopolizzato da aziende che vendono in pratica creme alla nocciola e cacao contenenti zucchero e olio di palma per il 70% del prodotto, e dove il cioccolato esiste in minima parte (leggi: Nutella).

Per questo motivo,  IL PRIMO CRITERIO da valutare in una spalmabile di qualità al cioccolato  è leggere in etichetta il quantitativo di cioccolato e/o cacao contenuto nella crema e il contenuto di frutta secca. L’ideale sarebbe  un contenuto di cioccolato di almeno il  50 %  (e quindi il cioccolato dovrebbe comparire in prima posizione negli ingredienti).

Il SECONDO CITERIO dovrebbe essere quello di valutare i grassi aggiunti al cioccolato: più questi sono grassi  “nobili” , tanto maggiore qualità avrà il prodotto.

Non occorre sprecare parole sull’olio di palma, perché la crociata degli ultimi anni ha costretto molti produttori (tranne la Ferrero con la suddetta Nutella) ad abbandonarla per ricorrere ad altri olii come quello di girasole, o in alternativa  l’immancabile lecitina di soia…

MA SE SI POTESSE FARE DI MEGLIO? Ed ecco che entrano in gioco le creme spalmabili “salutistiche” quelle cioè che usano ad esempio l’olio di oliva…

IL TERZO CRITERIO da valutare è la quantità di zuccheri contenuti nella crema.

Pensate, più della metà delle creme sul mercato contiene oltre il 55 % di zucchero , il che significa che sono delle vere bombe caloriche!  Lo zucchero non dovrebbe essere mai tra i primi ingredienti in etichetta.

Anche  in questo caso è possibile fare meglio, sostituendo allo zucchero altri dolcificanti, come il fruttosio o il miele.

Ed infine L’ULTIMO CRITERIO:  la crema non deve contenere coloranti o aromi artificiali.

Quindi il nostro consiglio è sempre quello di controllare in etichetta cosa si mangia e di non farsi trasportare dalla pigrizia (non guardando la lista ingredienti in etichetta ) o  lasciandosi affascinare dalla confezione accattivante.

etichetta spalmabile scaldaferro

Ed ora, imparati i criteri per una scelta gourmet, analizziamo gli ingredienti della crema spalmabile Scaldaferro :

  • Il cioccolato fondente contenuto nella nostra  crema è superiore al 55 %  ed è formato da un cioccolato con cacao minimo al 66%. E’ il primo ingrediente !
  • Gli zuccheri sono sostituiti dal miele e dalla granella di torrone che viene inserita nel vasetto , per rendere croccante la crema..
  • la nostra crema è priva di lecitina di soia e contiene solo olio di nocciola e olio extravergine di oliva  proveniente da olive taggiasche liguri che per  loro caratteristica sono dolci e poco acide.

Abbiamo  quindi  cercato di coniugare la piacevolezza di una crema spalmabile al cioccolato fondente  con ingredienti salutari come l’olio extra vergine di oliva,  limitando al minimo gli zuccheri ed  aggiungendo la nostra granella di torrone, per una sensazione in bocca di vellutato e anche croccante.

interno crema spalmabile scaldaferro

Potete acquistare la nostra crema spalmabile allo shop on line  del torronificio :

https://www.scaldaferro.it/shop-scaldaferro/

o  direttamente al nostro spaccio di Via cà tron 31 Dolo Venezia

Per chi volesse cimentarsi  nel creare   la sua crema spalmabile,  ecco la nostra ricetta base  :

200 gr. di cioccolato fondente

200 gr di  pasta di nocciola

90 gr. di olio extravergine di oliva

25 gr. di cacao in polvere

Aggiungete il vostro aromatizzante naturale a piacere : una spezia , scorzette d’arancia, di limone ecc.. lasciate correre la fantasia !

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato ed unite gli olii e il cacao setacciato e l’aromatizzante. Portate il composto alla temperatura di cristallizzazione del cioccolato (29 ° celsius ) ed invasettate, mettendo in frigo la crema almeno per una notte a 4°.

Poi armatevi di cucchiaio ed assaggiate a temperatura ambiente..

Buon appetito!