Mandorlato classico posato a mano

Il Mandorlato Scaldaferro è un prodotto dolciario composto da mandorle tostate amalgamate a miele, zucchero ed albume d’uovo montato a neve fino a far diventare il composto bianco,cremoso e soffice: il tutto viene fatto cuocere molto lentamente.

 

A cottura avvenuta, l’impasto viene lavorato a mano, tagliato in stecche e subito incartato a caldo, per preservarne intatti aroma e fragranza.

Alla cottura, segue la fase di asciugatura naturale del prodotto, che continua per  24 ore.

Tale procedimento consente al dolciume di avere un’umidità inferiore al 5% e garantisce una maggiore conservabilità del mandorlato in condizioni normali di calore ed umidità.

L’antica ricetta che risale al 1919 e la lavorazione interamente artigianale hanno permesso al Mandorlato Scaldaferro di mantenere i sapori genuini di un tempo.

Gli ingredienti, tutti di prima qualità, sono uno dei segreti del prodotto, come ad esempio la particolare miscela di 5 mieli uniti per dare al Mandorlato un inconfondibile bouquet, e le mandorle italiane accuratamente selezionate e tostate direttamente dalla famiglia Scaldaferro.

Il procedimento di lavorazione, che prevede una cottura di ben 10 ore non riscontrabile nei torroni industriali, rende il Mandorlato Scaldaferro friabile ed immediatamente riconoscibile, caratterizzandosi per una montatura “a spuma” e per la colorazione leggermente ambrata.

Altra caratteristica inimitabile del mandolato Scaldaferro è la posatura a mano.

Ogni stecca di mandorlato viene infatti posata fiocco per fiocco su di un letto di cialda, anzichè essere rullata, pressata e stirata a macchina, mantenendo così maggiore friabilità e volume.

Il Mandorlato Scaldaferro non contiene coloranti, conservanti né additivi chimici, e le materie prime che lo compongono, periodicamente controllate mediante analisi di laboratorio, provengono da coltivazioni prive di pesticidi ed OGM.

L’insieme delle lavorazioni e l’accurata scelta degli ingredienti rende ciascuna stecca di mandorlato diversa dalle altre, come una piccola e saporita opera d’arte.